Video delle fraschette

Loading...

Cerca nell'Hostaria

sabato 23 marzo 2013

MARZO 2013 6 ANNI DE GRANDE HOSTARIA

Lunga vita a bacco! Quest'anno la Grande Hostaria compie 6 anni ...in questi 6 anni l'hostaria è stata un fiume in piena sempre in movimento con vignaroli che partecipano alle frasche arrivando da fuori Roma, vignaroli che si assentano per mesi e poi ritornano, ospiti d'onore che cambiano, nuovi vignaroli idee sempre nuove insomma la Grande Hostaria è sempre frizzante, PERO' I CARDINI E I CLASSICI della G.H. non cambiano, l'amicizia,l'allegria, l'entusiasmo è sempre lo stesso (pure alcune battute sono un classico ormai: c'è uno de cineto che ce la fa da solo.....io me magno tutto....evviva la bigha ecc). Ieri abbiamo festeggiato al solito modo con tanta allegria e con due capolavori der Sor Gianfranco che ha composto due splendide poesie romane per la serata di cui posto i due video letti dar sor Marco (ode Vignarola) e dar Sor Paolo (L'urtimo Papa).....il terzo video è una canzone cantata un pò stonata ma cantata con lo spirito giusto...in attesa der resoconto dello scrivano ve saluto a tutti! RESOCONTO DELLO SCRIVANO: RESOCONTO FRASCHETTA DEL 22/03/2013 HOSTARIA DER DIOMIRA - 6 ANNI DE GRANDE HOSTARIA Ora : sconosciuta, se semo magnati puro quella PRESENTI Sor Paolo Sor Massimo Sor Pasquale Sor Marco Sor Tarquinio Sor Giannetto Sor Zagaja (col ruolo di “ar sangue” per via della maglietta da trasporto sangue. Se me servisse er suo, mejo che me mettono una bottiglia di limoncello nelle veene, sarebbe meno etilico!) Sor Gianfranco Resoconto L’arrivo è scandito secondo il consueto ordine alla cazzo di cane. La sostanze è che Tarquinio e Giannetto cucinano da molto, e sono avanti a noi di almeno 2 portate e 2 litri. Sembrano non essere scomposti minimamente dalla cosa, potrebbero andare a parlare in tv di filosofia stoico/cinetana. Tra le poche pietanze che abbiamo potuto ingerire ricordiamo: Antipasti di pesce, aringa, alici, salmone, facioli all’occhio, e li facioli spigneno. Non sono riportati i successivi piatti, ma c’erano pappardelle agli asparagi, con sugo e non, salmone al forno con patate, molto croccante e molto cotto, ma bono lo stesso! E non perché semo de bocca bona, anzi, stamo sempre a magnà, siamo raffinatissimi. Vabbè un po’ raffinati. Vabbè se magneremmo puro ‘na marmitta se ben condita! Giannetto parte alla grande, con storie di vita e informazioni sulla politica attuale con una attenta analisi al momento storico di “non governo” dopo le elezioni. Tra l’altro, Giannetto afferma, parlando di banche: “MA BNP…MA PARIS BASS DE CHE , CHE C’HANNO FATTO UN CULO COSI’!!!” L’arrivo der Zagaja, oggettivamente sovrasta il resto della compagnia, e riprendono alla grande i temi storici del suo repertorio. Il passato “guascone” der zagaja (per chi ricorda, ricordiamo le grate e lui appeso) Alcuni tratti non sono riportabili, magari come accenno, ricordiamo che un furfante colpevole di brutte cosine, è stato isoltao e messo in disparte da alcuni colleghi e non. Diciamo che hanno fatto bene. Nel proseguire i discorsi, si elogia la trippetta (ci piace un po’ di ciccia), si elogiano salmone e alici. Si fa un accenno ai marò e agli elicotteri.. Torna prepotentemente Giannetto con “J’avemo dato i sordi all’iraq pe’ cosa, pe’ fasse li cannoni???” Riferimento alle coltivazioni di papaveri. Giannetto è indeciso su quanta pasta fare “Che faccio, un kilo?” Tarquinio “fa’ un po’ de più!” Giannetto “faccio un Kilo e mezzo allora” Giusto un po’… Si ringrazia per il contributo, l’amico Sandro di Torino, che ci ha ricordato i baffi all’umbertina. Giannetto intanto conta i 6 minuti da adesso per la pasta; Tarquinio consiglia de assaggià lo stesso (tanto hai fatto un kilo e mezzo, aovja a assaggià!) Zagaja è per un giusto ed equo processo, con l’amici suoi, tutta brava gente Nel frattempo, la sera scorre allegramente, e il rito del sigaro si prolunga tra chiacchiere varie. Un bel compleanno, non c’è che dire! Tanti auguri Grande Hostaria!!! LUNGA VITA A BACCO E ACCIDENTI A CHI NUN BEVE Sor Paolo – Scrivano Pubblico – Già Poeta d’Hostaria – Custode dell’Hostaria della Sirena – Ubbriacone – Campione assoluto con Tarquinio nelle discipline di carte di Briscola,Scopa,Scopone Scientifico