Video delle fraschette

Loading...

Cerca nell'Hostaria

sabato 6 novembre 2010

5 NOVEMBRE AR POSTIGLIONE
















RESOCONTO FRASCHETTA DEL 05/11/2010
Luogo : GRANDE TEMPIO
titolo "magna e nun rompe" sottotitolo "se stanno a vende tutto ,pure er sole e l'aria fresca...ma la fava romanesca ja potemo arigala..."
Ora : 21 circa
PRESENTI
Sor Paolo Hostaria della Sirena – Fratello Vignarolo
Sor Massimo Hostaria der Curato – Fratello Vignarolo
Sor Tarquinio Hosteria della Madonnuccia - Fratello Vignarolo
Sor Pasquale Hostaria der Minestraro– Fratello Vignarolo
Sor Angelo er Carbonaro - Fratello Vignarolo in conferenza telefonica

OSPITE d’ONORE
Sor Stefano – Hostaria der Moro

Resoconto
Una serata raccolta presso il Grande Tempio, dopo una splendida giornata di Novembre.
Lo dico subito. L’assenza der Sor Giannetto e der Sor Zagaja mi ha colto di sorpresa, tant’è che, d’accordo cor sor Tarquinio, decidiamo di invitarli a portare il vino “riparatore” alla prossima frasca. Più che una punizione, me sembra un premio!
La serata ha visto ospite er sor Stefano, amico di vecchia data der sor Massimo.
E così,ci sembra giusto creare i presupposti per una passatella, che, incredibilmente, porta a sorpresa delle novità: sor Paolo Padrone, Sor Tarquinio Sotto…e poco ci mancava de fa Olmo Pasquale!!!
Insomma, er sor Tarquinio ha sparigliato le carte…laddove ci aspettavamo er sor Stefano Olmo, il buon Tarquinio ha fatto penare maggiormente er sor Pasquale e lo stesso sor Massimo.
Durante la serata, c’è stata la telefonata der Sor Angelo er Carbonaro, in missioni in Piemonte, che quindi risulta assente ma presente.
Una piacevole presenza.
Pietro,il nostro amico del Grande Tempio, ci fa trovare a tavola già il vino. Ci porta i nostri antipasti, sempre deliziosi: coratella, fagioli, affettati, pizza fritta, burrata, ricotta e mozzarelline.
Nel frattempo, si opera il gioco della Zeppa Gradita, che vede vincitore er Sor Massimo. Non lo mollava quello stecchino!!! (dicono le malelingue! ahahah)
Mentre leggo che Pasquale maneggia(cosa non sappiamo) ricordo un bel trittico di poesie, lette dai presenti in sala:er carzolaro che se fida di Trilussa, La scelta der Papa del Belli e la Creazione di Fabrizi.
Un altro simpatico dettagio è l’inversione dei bicchieri der sor Paolo, che ha “casualmente” usato il bicchiere dell’acqua per il vino: che strano!
Nel momento in cui giungono le grigliate miste, accompagnate da patate e broccoletti, sono scattate una serie di barzellette e di brindisi. Le barzellette in particolare, sono state come sempre, pure e caste. E, nota particolare, il grande sor Pietro, ci ha allietato con un paio di barzellette sue! Direi sor Pietro quasi ospite d’onore!!!
Il rito del sigaro ha chiuso una bella serata, accogliente e, soprattutto, mangereccia come sempre.
Er Grande Tempio è sempre er Grande Tempio!


LUNGA VITA A BACCO E ACCIDENTI A CHI NUN BEVE
Sor Paolo – Scrivano Pubblico – Già Poeta d’Hostaria – Custode dell’Hostaria della Sirena – Ubbriacone – Campione assoluto con Tarquinio nelle discipline di carte di Briscola,Scopa,Scopone Scientifico